Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
vasco

Forse non lo sapete ancora ma domani sera avete un appuntamento con Vasco Brondi

“Ascoltando le canzoni registrate finora torno a pensare che in realtà si è più liberi a trent’anni, chissà chi volevamo stupire da ragazzini, di quali complimenti eravamo alla ricerca. Sento più chiaramente che le mie gambe e la mia terra mi reggono anche senza il consenso, lo stupore o la comprensione degli altri. E’ stato solo davvero importante rifiutare il futuro che mi veniva offerto, trovarne uno più strano, come me”.
(Vasco Brondi, che domani sera suona all’Alcatraz di Milano e che ha scritto “La grandiosa autostrada dei ripensamenti”, un diario di lavorazione che accompagna il suo ultimo disco, “Terra”. Ne ho scritto anche qui)