Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
miami2018_2

Il MiAmi è un festival per supereroi

Qual è il superpotere che vorreste avere? Ho fatto questa domanda a un po’ di amici.

Un bambino mi ha risposto “il teletrasporto, perché il mio papà è lontano”. Mattia mi ha detto che vorrebbe imparare tutto in un istante. Emma vorrebbe avere il potere di trasformare la gentilezza in soldi, Massimo la supervelocità, Giordano vorrebbe leggere nella mente delle persone. Mauro vorrebbe il superpotere di cambiare le cose in Italia, Gango sostiene che la pazienza sia un superpotere, Fabio vorrebbe tornare indietro nel tempo “tipo quantum leap”, Daria vorrebbe il superpotere di avere tutti i superpoteri. Vasco vorrebbe il dono dell’ubiquità per vivere più vite contemporaneamente.

Anche io vorrei l’ubiquità, almeno nei giorni del MiAmi, perché decidere cosa ascoltare durante il festival è la cosa più complicata che esista. Venerdì, per esempio, sul palco Pertini ci saranno prima gli Ex Otago e poi Cosmo. Bello, se non fosse che poi durante il concerto di Cosmo vorrei essere anche sotto il palco Havaianas per vedere Frah Quintale. E sabato? Come fare a essere da i Tre Allegri Ragazzi Morti e contemporaneamente da Maria Antonietta senza il superpotere dell’ubiquità?

Poi, forse, a pensarci bene mi servirebbe il superpotere di non essere mai stanca per riuscire a restare in piedi fino all’1,45, quando salirà sul palco Leo Pari con le nuove canzoni del disco “Hotel Califano”.