Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Forse anche a McCarthy piacciono i Peanuts 

Sulla parete dietro la mia scrivania, tra il calendario della serie A e la carta con cui nella pasticceria Giovanni Galli ricoprono i marron glacé, ci sta una vignetta dei Peanuts di Charles Schulz, che secondo me ha scritto, con le sue strisce, una specie di manuale di istruzioni per l’uso della vita. 

Stasera ho riaperto un libro a cui tengo tanto. Cercavo il momento in cui il ragazzo decide il girare il cavallo, di provare un’altra strada, di cambiare la sua vita. E invece ci ho trovato Snoopy disteso a pancia in su sulla sua cuccia. 

“Allora vuoi prendere questa lupa, disse il vecchio. Forse vuoi la sua pelle per fare un po’ di quattrini. Magari per comprarti un paio di stivali o qualcosa del genere. Puoi farlo. Ma dov’è la lupa? La lupa è come il copo de nieve. Fiocco di neve. Fiocco di neve. Puoi afferrare un fiocco di neve, ma quando ti guardi in mano non c’è più. Magari vedi solo questo dechado. Ma prima di poterlo guardare, è scomparso. Se lo vuoi vedere, devi scendere a patti con la natura. Se lo afferri, lo perdi”.

(Corman McCarthy – Oltre il confine)