Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Perché pubblico le #coppiette (e perché mi piacerebbe ricevere le vostre)

E’ successa questa cosa buffa: a un certo punto qualcuno ha iniziato a mandarmi le sue #coppiette. Allora mi è venuta l’idea di provare a raccontare come è nata questa sottospecie di rubrica e di invitarvi a comporre le vostre (e a mandarmele).Da qualche tempo “la mia parte di letto in questa parte di vita” (come dice Lorenzo Jovanotti) è vicino a una libreria. Ogni mattina, la prima cosa che vedo sono i dorsi dei libri, messi uno accanto all’altro in maniera casuale ma poi mica tanto. E’ un po’ come per le persone, che si incontrano per strani casi della vita, o per destino, o per sbaglio o non lo so. Comunque s’incontrano e stanno bene insieme. E potrebbero stare bene con tantissime altre persone, anche. Perché le #coppiette non sono “assolute”: ci sono infinite possibilità, numerose sliding doors, inimmaginabili combinazioni. Però, per un motivo che non vi so spiegare, quei due stanno bene insieme. Si sono trovati. E forse qualcuno di voi gli avrebbe assegnato un compagno diverso, perché la magia poi è proprio questa: non c’è una regola. 

Mi piace l’idea che due libri di due autori diversi, che parlano di argomenti lontanissimi tra loro, che sono stati scritti magari in anni diversi, si trovino bene insieme. Che insieme abbiano un senso. Che in qualche modo si completino. Mi mette serenità trovare l’accoppiamento giusto: provateci anche voi. Passerete ore ad accostare dorsi di libri, alcune coppiette proprio non funzioneranno, altre sì ma non vi convinceranno. Poi all’improvviso salterà fuori da uno scaffale quello giusto e voi direte “ahh” con la soddisfazione di chi trova pace. Provateci: è una sensazione meravigliosa. Così tanto che quando avrete formato la vostra coppietta perfetta vi verrà voglia di metterli vicini e fotografarli, come vi viene da fotografare una bella coppia che incontrate per strada e nemmeno conoscete, ma si vede che i due sono felici insieme, si sono trovati. 

Se anche nella vostra libreria ci sono titoli che insieme “funzionano”, non teneteli distanti: accostateli, fotografateli, mandatemeli. Il mio indirizzo è francesca.milano@ilsole24ore.com.